Cortonantiquaria: il 19 agosto torna l’appuntamento con la mostra di antiquariato più antica d’Italia

Cortonantiquaria torna come tutti gli anni alla fine di agosto e lo fa in grande stile. Edizione numero 55 per la mostra di antiquariato che insieme alla Biennale di Firenze è la più antica in Italia.

Furio Velona- Cortonantiquaria

Dal 19 agosto al 3 settembre 2017 ritorna Cortonantiquaria, la più antica mostra di antiquariato d’Italia insieme alla Biennale di Firenze, che giunge alla Cinquantacinquesima edizione e fa immergere la città di Cortona in un’atmosfera senza tempo.

“Gli espositori previsti quest’anno sono circa 35 – spiega Furio Velona, che con la sua Furio Velona Antichità segue la direzione scientifica – vengono da tutte le parti d’Italia: chi dal Veneto, chi dalla Lombardia, chi dalla Toscana, senza dimenticare Napoli, il Lazio, l’Umbria. Per quanto riguarda i nomi, Roberto Ducci da Pescara porterà dipinti di grandissima qualità. Sempre nell’ambito dei dipinti e degli argenti antichi avremo MR Antichità di Genova. Fabbri Arte della provincia di Mantova sarà con noi per la prima volta, mentre l’unico straniero sarà Antiquidades Carrettero, che arriverà da Madrid”.

La mostra è promossa dal Comune di Cortona con il sostegno di Banca Popolare di Cortona, Camera di Commercio, Fondazione Nicodemo Settembrini con l’organizzazione della Cortona Sviluppo srl e la collaborazione di Furio Velona Antichità.

Un appuntamento atteso sia dai tanti appassionati dell’antiquariato, sia dai più curiosi, che non riescono a sfuggire al richiamo di uno degli eventi più in voga nel panorama toscano di fine estate. Mostre, rarità esclusive, approfondimenti con specialisti, conversazioni d’autore, fino al Premio Cortonantiquaria, che quest’anno sarà conferito alla Scuola Normale di Pisa, in virtù del rapporto decennale di collaborazione con la città di Cortona.

Il percorso espositivo si snoda attraverso le sale di Palazzo Vagnotti, gioiello settecentesco dell’architettura cortonese, che tornerà a vivere proprio nei giorni della mostra, allestita nelle sale che racchiudono il fascino di storie, stili e gusti diversi. Si potranno ammirare e acquistare mobili di varie epoche e provenienze, preziosi argenti, complementi d’arredo, dipinti, tappeti, gioielli e molti altri og-getti di qualità sopraffina. “Gli acquisti potranno essere effettuati in completa tranquillità – continua Furio Velona – una commissione di esperti sarà incaricata di supervisionare ogni settore”.

Per l’edizione numero 55 sono in programma numerosi eventi collaterali. All’interno di Palazzo Va-gnotti, una mostre collaterale d’eccezione vedrà esposti in una bacheca alcuni documenti originali di Giacomo Leopardi, tra cui il manoscritto originale de l’Infinito. “In un momento in cui il mercato dell’arte sta tornando agli antichi fasti – conclude Velona – Cortonantiquaria vuole anche essere una proposta fatta per un pubblico – sempre crescente – capace di apprezzare le opere di antiquariato in coniugazione con le migliori espressioni di modernità”.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.