Una guida in sette passi per capire la pensione

L’ha messa in linea l’Inps: si potrà conoscere la propria situazione, giorno per giorno.

Una guida per aiutare i pensionati a muoversi e districarsi nel mondo della burocrazia: l’ha editata l’Inps, attento a far conoscere, soprattutto ai titolari di trattamenti previdenziali o assistenziali di importo basso, eventuali diritti a trattamenti integrativi della pensione, erogabili d’ufficio o a domanda, o a detrazioni fiscali.

E’ ovviamente messo in linea, in internet, aspetto che può essere limitante per alcuni, considerando però che spesso, vicino agli anziani vi sono nipoti ed, “estrema ratio” ci si può sempre rivolgere ai patronati o ai tanti uffici di volontariato presenti nel territorio.

La guida farà vedere sullo schermo l’importo mensile dell’assegno pensionistico insieme ad eventuali variazioni alla dichiarazione reddituale annuale, i diritti alle integrazioni e maggiorazioni della pensione o ai trattamenti di famiglia alla detassazione delle pensione per i residenti nei Paesi con cui l’Italia ha siglato specifici accordi. Insomma, un riassunto, un bel riassunto a favore dei pensionati.
L’Inps comunica inoltre che la “guida è pubblicata sul sito Internet (menu “Inps comunica”) scaricabile in formato pdf, ma è stata resa disponibile anche per il personale degli URP e del Contact Center e per gli intermediari dell’Istituto – che rappresentano i principali canali di accesso ai servizi per gli utenti più fragili, non avvezzi all’utilizzo delle tecnologie informatiche – quale strumento di supporto consultabile e stampabile per informare ed orientare gli utenti.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”