Assegnati gli oscar dell’Agricoltura “giovane” dell’Umbria

Una manifestazione a Perugia per premiare le iniziative più incisive dei giovani agricoltori

Non c’è che dire: i giovani agricoltori fanno della immaginazione la loro arte migliore. E così c’è chi organizza “safari in vigna” per enoturisti e chi scommette su una bevanda energetica a base di miele; chi punta sul rispetto ambientale con un’agricoltura biodinamica, chi sull’agricoltura sociale ma anche chi “mette in rete” le eccellenze tipiche umbre o chi diversifica e valorizza l’olivo autoctono, anche con i bonsai. A loro un premio, sentito ed appetito, come l’Oscar Green 2017, un riconoscimento che è giunto alla sua undicesima edizione. La consegna domani mercoledì 5 luglio a Perugia, presso il Golf Club di Santa Sabina alle ore 18,00, nel corso di un’iniziativa promossa da Coldiretti Giovani Impresa Umbria.

Vi saranno da raccontare tante storie, parlare delle altre iniziative dei giovani agricoltori, che sono stati il motori dell’economia nazionale negli ultimi anni, quelli della crisi. Durante la premiazione i protagonisti saranno invitati a raccontarsi, a parlare delle proprie esperienze, dei risultati pratici, tutto sotto l’ala protettiva della presidente nazionale dei giovani di Coldiretti, Maria Letizia Gardoni, della delegata Coldiretti Giovani Impresa Umbria, Elena Tortoioli, del presidente regionale Coldiretti, Albano Agabiti, per una presenza che vuole testimoniare l’impegno di Coldiretti verso il proprio futuro. Saranno presenti anche l’Assessore regionale all’Agricoltura Fernanda Cecchini e dell’Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Perugia Michele Fioroni. Vi sarà, ma la cosa era scontata, anche un allestimento dei prodotti delle aziende agricole vincitrici e un “agriaperitivo” musicale, promosso dal gruppo Giovani Impresa di Coldiretti Umbria.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”