VinNatur: neanche un pesticida negli 80 vini esaminati

Intanto prosegue la sperimentazione sulla biodiversità in vigna in 17 aziende socie dell'associazione

Dalle analisi effettuate su 80 campioni di vino di VinNatur, è emersa l’assenza di pesticidi. I produttori sottoposti alle analisi quest’anno sono quelli che sono entrati a far parte dell’associazione negli ultimi cinque anni.

All’analisi della solforosa, 45 campioni sono risultati sotto i 10 mg/litro, gli altri 35 al di sotto dei 50 mg, come previsto dal disciplinare VinNatur. Nel 2016, su 150 campioni analizzati, in quattro erano stati riscontrati residui di pesticidi (tre italiani e in francese), 76 vini avevano meno di 10 mg/l di solforosa e 78 meno di 60 mg/l.

Entusiasta Angiolino Maule, presidente di VinNatur: “E’ la prima volta che tutti i campioni di vino analizzati risultano negativi e per noi si tratta di un risultato molto importante, anche se quest’anno ci siamo concentrati solo sui nuovi associati e sulle aziende che negli scorso anni avevano qualche campione positivo. E’ un risultato che non vogliamo vivere come un traguardo, ma come una tappa fondamentale nel percorso che stiamo percorrendo come Associazione. La nostra ricerca si sta concentrando su come evitare l’utilizzo di rame e zolfo in vigna, cercando invece aiuto in estratti vegetali ed essenze naturali che aiutino la pianta ad autodifendersi. Ma soprattutto sul progetto legato alla biodiversità”.

Alla sperimentazione della biodiversità in vigneto, condotta dall’agronomo Stefano Zaninotti di Vitenova – Vine Wellness (in collaborazione con la dottoressa Irene Franco Fernandez, il botanico Cristiano Francescato e l’entomologa Costanza Uboni), quest’anno aderiscono 17 aziende socie di VinNatur. I rilievi verranno eseguiti nei loro vigneti sul terreno e, insieme alla flora e alla fauna, permetteranno di sviluppare un modello scientifico in grado di aiutare le aziende nelle scelte colturali per mantenere una fertilità microbiologica ideale, consentendo uno sviluppo sano delle piante. Tutto ciò si traduce in maggiore resistenza alle malattie, quindi meno interventi dell’uomo. Per un’agricoltura più sana e più vicina alla natura, scopo ultimo di VinNatur.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.