Congresso Aspa a Perugia dal 13 al 16 giugno 2017

Per la 22esima edizione arriveranno nel capoluogo umbro più di 400 ricercatori del settore Produzioni animali

Il 22esimo congresso nazionale dell’Associazione Aspa si terrà dal 13 al 16 giugno 2017 a Perugia. Arriveranno oltre 400 ricercatori del settore Produzioni animali a 32 anni dall’ultima volta nel capoluogo umbro, nel 1985.

L’Associazione per la Scienza e le Produzioni Animali coinvolge naturalmente non solo l’Umbria. Alla sua realizzazione hanno collaborato i dipartimenti di Scienze agrarie, alimentari e ambientali e di Medicina veterinaria dell’Università di Perugia, ma anche l’Università Politecnica delle Marche di Ancona, l’Ateneo di Camerino, l’Università della Tuscia di Viterbo e il Crea Za di Roma.

La Regione Umbria, pur avendo una limitata estensione geografica, conta una radicata vocazione zootecnica. I Comitato organizzatore e scientifico si sono adoperati al fine di preparare un Congresso caratterizzato da tematiche fortemente innovative e attuali che possano bene integrarsi con aspetti tradizionali e consolidati dell’intero settore delle Produzioni animali. I lavori scientifici del congresso, le main lecture, le tavole rotonde, le sessioni orali e i poster si svolgeranno nei locali del Centro Congresso Giò di Perugia.

La cerimonia di apertura è prevista per martedì 13 giugno 2017, alle ore 15, presso l’Aula Magna di Agraria, all’interno del complesso monumentale di San Pietro. Saranno presenti il Magnifico Rettore Franco Moriconi e i docenti Francesco Tei, direttore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali, e Luca Mechelli, direttore del Dipartimento di Medicina veterinaria.

Sulla home page congressuale, www.aspa2017.it, ulteriori informazioni.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.