PalaSì! spalanca le porte ai luppoli d’autore: dal 5 al 7 maggio Roba da Mastri

Alla scoperta dell'artigianato e del mondo della birra artigianale, con un presidio Slow Food e la presentazione della nuova Guida alle birre d'Italia 2017.

Il PalaSì! centro nevralgico delle attività culturali dell’omonima associazione ternana, spalanca le porte dei meravigliosi ambienti ex Palazzo Bazzani, al primo Salone della Birra e dei Mestieri.

Roba da Mastri, questo il nome dell’evento, animerà le storiche stanze del palazzo in Piazza della Repubblica dal 5 al 7 maggio.

“Una tre giorni – si legge nel comunicato – di intenso approfondimento sul mondo della birra artigianale e su quello dell’artigianato d’autore. L’evento è promosso e organizzato da Roba da Malti, birra sfizi e virtù e Insolito – Il solito studio di design”.

a presidiare l’evento anche Slow Food che proporrà una serie di birre artigianali del territorio, un vero e proprio viaggio sensoriale alla scoperta delle migliori note di profumo che i luppoli Umbri- e non solo – sono in grado di restituire.

L’evento – come si legge sul sito ufficiale della manifestazione – conserva il fascino della tradizione artigiana e propone eccellenze del territorio e italiane in un carosello di profumi, sapori e sensazioni che scoperchiano il grande vaso di Pandora della meraviglia artigiana.

I Sette microbirrifici

Grande protagonista della tre giorni dedicata ai malti è chiaramente la birra artigianale, nello spazio espositivo verranno proposte sette realtà del brewing italiano:
➢ Birra dell’Eremo (Assisi)
➢ Magester (Ferentillo, Terni)
➢ Free Lions (Viterbo)
➢ Hilltop (Bassano Romano, Viterbo)
➢ Vale la Pena (Roma)
➢ Rebel’s (Roma)
➢ Bcr Beer Company (Roma)

Gli artigiani di Roba da Mastri:
➢ Barna Cachemire
➢ A.BI UNO – Borse
➢ La Quercia 21 – Arredamento e design
➢ Caffè Gallo Nero
➢ Valentino Elisir di Erbe
Hesalis Canapa
➢ Old Hens – Turbanti

Valentina Capati

Laureata in Filosofia con una tesi di Bioetica è iscritta all’ordine dei Giornalisti dell’Umbria dal 2011. Ha iniziato le prime collaborazioni giornalistiche nel 2003, è stata inviata parlamentare prima di approdare nel mondo PagineSì! Dal 2005 scrive per Noidonne, cura l’ufficio stampa di associazioni di promozione sociale e si interessa di scrittura creativa, cinema e jazz.