VisitINPS Scholars: 96 le domande presentate per il secondo bando

Entro maggio la selezione dei vincitori. Venticinque le candidature provenienti da istituzioni o università estere

Sono state 96 le domande di partecipazione presentate per ‘VisitINPS Scholars’, il cui secondo bando è scaduto il 21 aprile. Il programma dell’Inps consente a studiosi nazionali e internazionali di utilizzare le ricche banche dati dell’Istituto per svolgere ricerche su aree strategiche di interesse per l’Istituto di previdenza, in stretta collaborazione con il Servizio Studi. I vincitori di ‘VisitINPS Scholars’ trascorreranno un periodo di studio a Roma presso la sede centrale dell’istituto all’Eur.

A presentare la richiesta di partecipazione a ‘VisitINPS Scholars’ sono stati 15 full e associate professors, 39 ricercatori confermati o post-doc e 42 studenti di PhD. Delle 96 candidature ricevute, 25 provengono da istituzioni o università estere tra le quali figurano MIT, Harvard, Berkeley, University of Michigan, Brown University, London School of Economics, University College London e Toulouse School of Economics.

Ventiquattro sono state le candidature presentate per la Fellowship, rivolta a ricercatori junior con un’età massima di 35 anni; 6 per la borsa di studio dedicata a Valeria Solesin; 19 per il programma di ricerca di Scholar di tipo A, rivolto a ricercatori senior e retribuito; 47 per il programma Scholar di tipo B, anch’esso rivolto a ricercatori senior ma per il quale non è prevista alcuna indennità.

Le aree di ricerca che hanno ottenuto un maggiore interesse sono quelle riguardanti la salute, il lavoro e la previdenza sociale; le reti di protezione sociale, l’esclusione sociale e le riforme dell’assistenza dei disoccupati; la struttura salariale.

I posti a disposizione saranno assegnati entro il mese di maggio dalla commissione che nelle prossime settimane sarà nominata dal Comitato Scientifico (composto da Pietro Garibaldi, Massimo Antichi, Mariella Cozzolino, Daniele Franco, Roberto Perotti, Paolo Sestito e Raffaele Tangorra). I primi scholars arriveranno a Roma nel mese di settembre.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.