Per una matematica diversa: “Esperienze a confronto”.

XIX Convegno organizzato dal Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Ateneo di Perugia

Lo scopo è quello di stimolare l’innovazione della didattica, nello studio della matematica, del farlo diventare usuale nel mondo scolastico della media e delle superiori: il XIX Convegno “Esperienze a confronto”, in corso nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Perugia, ha questo scopo precipuo e per darne la maggiore diffusione nel mondo della matematica, appunto, viene anche trasmesso in streaming. Vi partecipano settecentocinquanta tra studenti e docenti provenienti da ogni angolo d’Italia. Primo Brandi e Anna Salvadori sono i professori dell’Ateneo perugino che hanno coordinato il convegno, che vuole favorire in definitiva, un approccio sperimentale alla matematica meno “forte”, riducendo il tutto alla “modellazione con strumenti elementari, riuscire a farla comprendere in maniera meno complessa agli studenti, che, diventano, con il sistema sperimentato nel convegno, il centro formativo.
E comunque si deve essere addentro alle dinamiche educative per ben comprendere quello che significa la “VII Gara di Modellizzazione Matematica, che è stata riconosciuta dal MIUR tra le gare nazionali per la valorizzazione delle eccellenze. In queste ore è in corso anche la III Staffetta Creativa di Modellizzazione Matematica a cui hanno partecipato 84 gruppi suddivisi in 5 categorie. I premi ai migliori saranno consegnati domani. Sono stati presentati settantadue lavori preparati da studenti di scuole medie e superiori provenienti da tutta Italia, a cominciare da quelli svolti in Alternanza Lavoro.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”