Farmacia Avataneo, dove la medicina incontra l’attenzione ai bisogni della persona

Carlo Avataneo è titolare di una farmacia di quartiere che oltre alla classica offerta fornisce analisi di prima istanza, screening per tumori e servizi istituzionali

La Farmacia Avataneo, presente nel territorio di Selargius dal 1999, mette a disposizione della collettività esperienza e dedizione per un rapporto sempre più trasparente tra il mondo del farmaco e i pazienti. Carlo Avataneo si avvale della competenza di tre farmacisti a tempo pieno, e due impiegate che si occupano del magazzino, degli ordini e dei prodotti di cosmesi.

La Farmacia del dottor Avataneo partecipa alle giornate dedicate a specifiche patologie, e offre la possibilità di effettuare screening per i tumori, servizio molto importante e gradito dai cittadini, focus sul diabete e consigli nutrizionali, e le analisi di prima istanza relative a colesterolo, glicemia, trigliceridi e molte altre. La Farmacia Avataneo collabora con la Regione Sardegna per l’attivazione delle tessere sanitarie, in quella che è diventata una vera e propria farmacia dei servizi: Federfarma, la federazione nazionale delle farmacie private convenzionate con il Servizio Sanitario, ha voluto mandare avanti questo rapporto con le istituzioni nell’ottica di fornire un’offerta sempre più utile al cittadino. La collaborazione con l’Università di Cagliari, poi, permette ai giovani farmacisti di svolgere un’esperienza di stage in quello che è un passaggio importante nella vita professionale di un farmacista. Trasuda dalle parole del dottor Avataneo un legame speciale col mondo della farmacia. Una solida esperienza maturata sul campo, prima come dipendente e poi come titolare. Laureato all’Università di Cagliari, Carlo Avataneo ha avuto modo di formarsi nel corso degli anni presso varie farmacie, apprendendo le tecniche di gestione sia del farmaco che del rapporto col paziente. Dopo essere stato titolare per 11 anni della farmacia di Gairo, nel cuore dell’Ogliastra, apre successivamente il punto di viale Trieste a Selargius. In quasi 20 anni di attività nel comune della Provincia di Cagliari, Avataneo ha potuto creare un feeling stretto con gli abitanti della zona, che si affidano ai servizi della sua farmacia sapendo di poter trovare personale qualificato e, cosa non di poco conto, disponibile ed educato. Dal 1975, anno nel quale ha iniziato ufficialmente la sua attività da farmacista, il settore è radicalmente cambiato, specie all’indomani della Riforma Bersani che ha permesso la vendita dei farmaci da banco e quelli senza obbligo di ricetta alle parafarmacie e all’interno della GDO. In seguito a questa riforma si è assistito all’apertura di un gran numero di parafarmacie, molte delle quali si trovano oggi in difficoltà dal punto di vista economico: pensare che un esercizio commerciale possa sopravvivere principalmente con tale categoria di farmaco è stato un azzardo. Anche per questo motivo dalle parafarmacie esiste una richiesta per poter vendere anche i farmaci con ricetta”, spiega Carlo Avataneo.

La presenza di una farmacia di quartiere è indispensabile per gli abitanti, che possono così avere un punto di riferimento nella cura della propria salute. Il ruolo del farmacista diventa cruciale: un consiglio terapeutico può migliorare lo stato di salute psicofisico del paziente. Avataneo ricorda l’esperienza come farmacista di paese: “Lavorare in una cittadina lontana dai grossi centri porta grandi responsabilità ma anche gratificazione umana. Il farmacista del piccolo paese è visto come un’autorità alla pari del Sindaco e del Capo della Stazione dei Carabinieri. Questo mi ha sempre portato a svolgere il mestiere con il massimo impegno”, racconta dottor Avataneo. Può cambiare il modo di operare tra una farmacia di città e una di paese, ma l’etica è sempre la stessa: “E’ bene che ci sia qualcuno che possa aiutare e consigliare il paziente. L’etica dovrebbe essere molto importante, perché senza verrebbe a mancare anche il senso dell’essere farmacista: a quel punto sarebbe sufficiente un distributore automatico di medicinali. La parola paziente deriva dal greco pàthos, sofferenza: chi si rivolge a noi ha un problema fisico, soffre. Dobbiamo essere attenti al suo benessere”, conclude Avataneo.

 

SCOPRI DI PIÙ

Leggi anche Carlo Avataneo: «Gli ultimi 40 anni hanno rivoluzionato il mondo della farmacia»

Leggi l’approfondimento Ansa La Farmacia Avataneo prosegue la collaborazione con la Regione Sardegna per l’attivazione delle tessere sanitarie

Visita il sito Farmacia Avataneo

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.