Nero Norcia: Campagna Amica presente

Le imprenditrici di Donne Impresa Coldiretti al fianco delle aziende agricole terremotate

Torna a Norcia l’appuntamento con la Mostra mercato nazionale del tartufo nero pregiato di Norcia e dei prodotti tipici. Giunta alla 54esima edizione, ‘Nero Norcia’ andrà in scena da domani a domenica per poi proseguire nei primi due weekend di marzo.

Alla mostra mercato di Norcia parteciperanno anche le aziende agricole ‘Campagna Amica Coldiretti’ che proporranno non solo tartufi ma anche una vasta gamma di eccellenze del territorio: formaggi, salumi, legumi, confetture, zafferano.

‘Nero Norcia’, sottolinea Coldiretti in una nota, è “un appuntamento importante per promuovere l’Umbria, le sue eccellenze e soprattutto i territori devastati dal terremoto”. In tali zone “l’agricoltura, tra manodopera familiare ed esterna, contribuisce in modo importante all’occupazione alimentando anche un fiorente indotto agroindustriale con caseifici e salumifici, dai quali si ottengono specialità di pregio famose in tutto il mondo che sostengono il flusso turistico che, tra ristorazione e souvenir, è linfa vitale per la popolazione”. E proprio puntando sulle eccellenze agroalimentari e sulla ricettività rurale si può evitare che si assista all’abbandono di tali territori. “Coldiretti prosegue nella sua azione volta al legame del cibo made in Umbria con le aziende agricole, valorizzando le produzioni di qualità in grado di ‘raccontare’ pure la cultura, la storia e le tradizioni dei luoghi di produzione”.

E proprio agli agricoltori che sono stati danneggiati dal sisma va il supporto delle imprenditrici di ‘Donne Impresa Coldiretti’ con un contributo da devolvere loro. Imprenditrici che saranno presenti a ‘Nero Norcia’ con uno stand istituzionale per illustrare il volto rosa dell’agricoltura, tra cui la fattoria didattica, e fornire informazioni sulle novità del mondo agricolo.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.