Finanziamenti: Banca d’Italia autorizza la Gepafin

Soddisfazione per la società mista umbra che ha ottenuto il riconoscimento dall’Istituto di vigilanza

La Gepafin Spa ha ottenuto dalla Banca d’Italia l’autorizzazione a svolgere attività di concessione di finanziamenti in qualità di intermediario finanziario (art. 106 del Testo Unico Bancario). Lo hanno comunicato il presidente Salvatore Santucci e il direttore Marco Tili.

Questo, come hanno sottolineato i due manager, “oltre che essere un riconoscimento delle competenze e delle capacità di Gepafin, costituisce un presupposto fondante del Piano Industriale già approvato dai soci che si propone di mettere a disposizione del territorio e dei Confidi un soggetto qualificato e professionale in grado, con la propria strumentazione, di favorire l’accesso al credito e la patrimonializzazione delle imprese”.

Soddisfazione per il risultato ottenuto è stata espressa anche dalla Giunta regionale. La Gepafin è infatti una società mista controllata dalla Regione Umbria e partecipata dalle banche operanti in Umbria.

La presidente della Regione Catiuscia Marini e gli assessori Antonio Bartolini (società partecipate) e Fabio Paparelli (economia e politiche del credito) hanno sottolineato che tale risultato “potrà essere oltremodo utile per la più efficace attuazione delle politiche regionali a supporto del consolidamento e sviluppo delle imprese del territorio sia considerando il ruolo unico di intermediario finanziario vigilato a livello regionale che ne configura un ruolo sostanziale anche di mercato soprattutto con riferimento al supporto nell’accesso al credito delle piccole e medie imprese, dell’innovazione finanziaria, sia con riferimento al rafforzamento della struttura finanziaria delle imprese attraverso gli interventi sul capitale di rischio oltre che su strumenti ibridi di patrimonializzazione e mini bond”. Risultato che è stato ottenuto anche grazie all’apporto dato dalle banche socie, siano esse gruppi di rilevanza nazionale o banche di credito cooperativo locali.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.