Sentirsi bene con il proprio corpo: la filosofia di Witomska Agnieszka Barbara

“Linee di Agnese” è uno studio di dermopigmentazione di Narni (provincia di Terni), specializzato nel trattamento della pelle per correggere o migliorare alcuni tratti del viso e di altre parti della persona

«Quando hai una buona idea di te, di come sei, quando sei a tuo agio con il tuo corpo allora stai meglio anche come persona, affronti meglio la vita di tutti i giorni». Witomska Agnieszka Barbara è una dermopigmentista, vale a dire una professionista che tratta la pelle con dei pigmenti per diverse applicazioni: dal make-up permanente, utilizzato per delineare ed esaltare in modo naturale i tratti principali del viso e correggere piccole imperfezioni, alla dermopigmentazione estetica paramedicale, finalizzata a correggere gli inestetismi della cute. Da qualche tempo si è specializzata anche nella tricopigmentazione, una tecnica del tatuaggio utilizzata per gli inestetismi del cuoio capelluto.

Di origini polacche Agnese, così preferisce farsi chiamare, ha aperto da un anno a mezzo il proprio studio a Narni. Lo ha chiamato “Linee di Agnese” perché, racconta, «il nostro viso è composto da un’infinità di linee, il mio lavoro è quello di esaltarne la bellezza». La sua formazione in questo campo così specifico è iniziata molti anni fa, seguendo corsi organizzati dalle migliori aziende del settore: «Dietro al mio lavoro c’è uno studio molto accurato del colore e del suo utilizzo, non ci si può improvvisare. Ogni pigmento ha un effetto diverso a seconda del tipo di pelle» spiega. Dopo i primi tempi come libera professionista in appoggio a centri estetici e studi di chirurgia plastica, la decisione di aprire un centro tutto suo. «E’ una cosa che ho nel sangue da sempre, da quando ero bambina. Ho sempre avuto un forte interesse per la cura e la bellezza del corpo».

Prima di iniziare qualsiasi tipo di trattamento è fondamentale il lavoro di consulenza, in cui capire quali sono gli obiettivi del cliente, quale tipo di risultato vuole di ottenere, se ci sono controindicazioni di qualche tipo: «Il cliente va guidato, ognuno fa storia a sé. Quello che mi preme è che quando esce dopo aver parlato con me sappia bene cosa andiamo a fare. Il viso è la prima forma di comunicazione, la parte del corpo con cui ci presentiamo agli altri».

I trattamenti di cui si occupa Agnese sono di tre tipi. Il primo è la dermopigmentazione visagistica, o make-up permanente. Le applicazioni possono essere diverse: occhi (infraciliare, eye-liner, sfumature, punto luce), labbra (contorno sfumato, effetto volume, riempimento), sopracciglia (infoltimento, rimodellamento, effetto 3D, ricostruzione). «La maggior parte delle mie clienti chiede la definizione delle sopracciglia. Il trattamento viene fatto con dei pigmenti assorbibili dalla pelle, con il vantaggio di poter gestire ed adattare il disegno al volto che cambia con il tempo» spiega Agnese.

Ma le piccole correzioni della cute possono essere utilizzate anche per migliorare alcuni aspetti del proprio corpo che hanno subito un danneggiamento. Il secondo aspetto del lavoro di Agnese riguarda infatti la dermopigmentazione estetica paramedicale, attraverso cui migliorare i segni di cicatrici, vitiligine, difetti epidermici e esiti cicatriziali post intervento chirurgico. Una delle richieste più frequenti di intervento riguarda l’areola mammaria a seguito ad un intervento di mastoplastica in generale o mastectomia: «Questa tecnica è fondamentale per restituire femminilità a quelle donne che purtroppo hanno passato esperienze del genere. Dopo uno degli ultimi interventi che ho fatto una donna si è vista allo specchio e si è messa a piangere per l’emozione, non aveva più avuto il coraggio di guardarsi. Il sorriso e la soddisfazione delle persone è un motivo di emozione per me» racconta Agnese.

Il terzo aspetto del suo lavoro è forse il meno conosciuto ma molto efficace: la tricopigmentazione. Si tratta di una tecnica del tatuaggio utilizzata per gli inestetismi del cuoio capelluto. Attraverso questa soluzione innovativa è possibile riprodurre un effetto rasato o un effetto riempitivo in una area diradata causata dalla caduta dei capelli o da esiti cicatriziali. Quello della calvizie è un problema spesso sottovalutato, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza e il modo di vedersi di molti uomini. Agnese è una delle poche professioniste a cimentarsi in questa tecnica: riesce a ricreare un effetto rasatura, togliendo quell’effetto lucido tanto odiato da chi ha una calvizie.

Ogni trattamento ha bisogno di essere rinforzato a distanza di circa 12 mesi, in modo da mantenere vivo e realistico il colore: «Dopo aver capito bene cosa vuole il cliente nella fase di consulenza, effettuo due sedute a distanza di 30-50 giorni, poi vengono fatti dei rinforzi annuali» conclude Agnese.

 

SCOPRI DI PIÚ

Leggi anche La bellezza secondo Linee di Agnese”

Leggi l’approfondimento ANSA  La grande bellezza nelle “Linee di Agnese”

Visita il sito Le Linee di Agnese

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.