In Umbria il bando “Cre.s.c.o.”

Tre milioni per rilanciare l'economia locale

Crescita, sviluppo, competitività, occupazione. Sono i quattro termini che compongono la sigla “Cre.s.c.o.”, un progetto della Regione Umbria finalizzato a far crescere il sistema produttivo del territorio. Sul piatto 3 milioni di euro.

Il bando, scaricabile dal sito della Regione Umbria, è rivolto sia alle aziende che ai non occupati, e mira come di consueto a favorire l’incontro tra domanda e offerta. Per le prime sono previsti particolari incentivi in caso di assunzione di nuovo personale, che si andrebbero ad aggiungere a quelli già previsti dalla normativa nazionale. Per i candidati in cerca di occupazione verranno attivati degli speciali percorsi formativi, al termine dei quali potranno accedere a tirocini in aziende ed enti accreditati.

Inoltre la Regione Umbria metterà a disposizione un servizio di assistenza gratuito per individuare il fabbisogno occupazionale reale. Il progetto, che si estende nel medio periodo, è aperto a tutte le piccole e medie imprese, con attività principale nel territorio umbro, e le domande potranno essere presentate fino al dicembre 2017. Un tempo così lungo si spiega con la necessità di dare alle aziende l’opportunità di studiare un piano di sviluppo o di riconversione organizzativa e tecnologica, dietro il quale siano previste nuove assunzioni.

Tra le novità, ha spiegato Fabio Paparelli, assessore allo sviluppo economico della Regione, la procedura a sportello “just in time”, che permetterà di valutare ed eventualmente finanziare i progetti entro 30 giorni dalla presentazione delle domande.

Redazione