Super 8, il ritorno della pellicola

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=TBC6DazFJd4[/youtube]

Tornare a riprendere con la pellicola, come prima del digitale. È quello in cui spera Kodak, che al Ces di Las Vegas ha proposto una nuova Super 8, che non ha neanche l’autofocus.

I filmini si girano su vere pellicole chimiche, poi si mandano alla Kodad che le sviluppa e le restituisce (il costo dell’operazione sarà incluso in quello dell’acquisto della pellicola). Insieme al filmino l’azienda fa avere anche una copia digitale, che potrà essere rielaborata con un normale programma di videoediting, proprio come oggi siamo soliti fare.

Al momento quella della Kodak si tratta solo di un’idea, ma la Super 8 potrebbe uscire nel quarto trimestre del 2016 con un costo intorno ai mille dollari.

Come la accoglierà il pubblico? La Super 8 riuscirà a conquistare di nuovo il mercato, come ha fatto sino al 1982, grazie all’effetto nostalgia che ha portato anche al rilancio della Polaroid?

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.