Venezuela, no a decreto di emergenza

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=HSpjGZ_9hg8[/youtube]

Respinto il decreto di emergenza economica del presidente venezuelano Nicolas Maduro. L’Assemblea nazionale ha votato contro, con 107 voti a 53. In particolare l’opposizione ha fatto muro: il decreto prevedeva infatti ampi poteri statali nell’attività delle imprese private. Dopo le elezioni di un mese fa, il presidente ha perso la maggioranza in Parlamento.

“Il decreto crea le stesse paure delle espropriazioni, del controllo monetario, dei controlli infiniti sui bilanci. Tutto ciò è la ripetizione della formula sviluppata per anni in Venezuela, e che è la causa della crisi in cui ci troviamo oggi”. Una crisi che parte dal crollo del prezzo del petrolio e che vede l’inflazione superare il 140 per cento, il Pil ridursi del 7,1% e i prodotti di prima necessità quasi introvabili.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.