Un collare per capire il cane

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=3yJVAv6thLQ[/youtube]
Due idee dall’Expo dei dispositivi indossabili di Tokyo, la più grande fiera al mondo del settore con più di 210 espositori.

La prima idea riguarda i propri amici a quattro zampe. Masayoshi Asahi propone un’app per comprendere l’umore dei cani ma soprattutto dei gatti, che sono più imperscrutabili. Tramite il collare hi-tech vengono registrati velocità, movimento e rotazione del corpo dell’animale e poi questi dati vengono inviati allo smartphone, dove l’app li traduce nei quattro stati d’animo previsti: eccitato o felice, rilassato, con voglia di giocare e infastidito.

La seconda idea, invece, riguarda la salute delle persone. Si tratta di una t-shirt con un sensore incorporato che valuta la posizione del corpo e invia i dati a un’app, così da avvertire l’utente se la postura assunta è corretta o meno: il tutto a circa 85 dollari.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.