Lo smog in Italia, le misure d’emergenza

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=b9I5E3mtBJI[/youtube]

L’Italia sotto la cappa di smog di fine 2015 è uguale da Nord a Sud, anche se è soprattutto nel Settentrione che si soffre per la nebbia e l’inquinamento. Milano e Roma sono i due centri simbolo, ma pure Pavia e Bergamo si organizzano con blocco del traffico e targhe alterne. Napoli non fa eccezione, mentre Torino, Brescia, Firenze e Frosinone sono osservati speciali.

Non è naturalmente solo il traffico a provocare inquinamento, ma concorrono pure industrie e abitazioni. A questo proposito, tra le misure d’emergenza prese dal Governo c’è la riduzione di due gradi delle temperature dei riscaldamenti e la riduzione della velocità delle auto in città.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.