Stop al geoblocking

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=QB6JG32iAbY[/youtube]

Nel 2017 partirà la riforma del ‘geoblocking’. Ossia, chi ha un abbonamento pagato in Italia potrà guardare video e partite anche quando è all’estero. La proposta di regolamento è stata varata in questi giorni: gli internauti mobili potranno vedere i contenuti di Netflix e di Sky anche uscendo dal proprio Paese di residenza, dove hanno sottoscritto l’accordo commerciale.

Verranno insomma abbattute le barriere commerciali, non servirà più la licenza paneuropea. Saranno i provider a dover verificare la reale residenza di chi richiede l’abbonamento. Non sarà possibile scegliere di aderire a un’offerta nel Paese in cui è applicata la tariffa più bassa.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.