L’economia secondo i bambini

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=g0eq6PU1VLA[/youtube]

“A essere sincero, io non chiederei un prestito alla banca perché poi i soldi glieli devi ridare. Andrei subito a cercarmi un lavoro”. Sono i bambini, mini economisti, a parlare, nelle interviste di ‘Abracadabra baby’, dimostrando forse di avere più giudizio degli adulti.

“Come vanno le cose? In Grecia non tanto bene”. Con i soldi si può comprare tutto? “Quasi. Il tempo, l’amore, l’aria no”. Con quanti soldi si vive bene al mese? “Con mille euro si vive, 2 mila euro sono sufficienti, se ne hai 3 mila è ottimo”. Ma il prestito serve? “Secondo me, è più un favore che fai tu alla banca”. Pur nella loro ingenuità, questi bambini dicono grandi verità sull’economia. Guardare per credere.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.