Scandalo Petrobras, Real perde il 2%

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=FSBJAZkUb-0[/youtube]

Arrestato André Esteves, fondatore e capo di Btg Pactual, banca di investimento brasiliana. Le manette sono scattate ai polsi a Rio de Janeiro nel quadro di un’inchiesta centrata su Petrobras, gigante del petrolio e del gas brasiliano a controllo statale. L’accusa è di corruzione. Secondo la Procura, Esteves è stato aiutato da Delcidio do Amaral, deputato di primo piano del partito del presidente Dilma Rousseff, per intervenire in favore di Nestor Cerverò, ex direttore di Petrobras accusato di corruzione, che cercava in tutti i modi di sottrarsi alla giustizia.

Esteves, secondo la polizia, era pronto a tirare fuori più di un milione di dollari per far espatriare Cerverò. Il suo arresto rischia di provocare un grande scandalo che potrebbe mettere in pericolo l’intera economia brasiliana, legata a doppio filo con Petrobras. L’inchiesta, in realtà, era partita da tempo, ma le ultime vicende hanno portato ai primi due arresti eccellenti. Il che fa presumere che ci sia stato un salto di qualità. Come dice Reuters, la valuta brasiliana – il Real – ha perso il 2% proprio a causa del venir meno della fiducia in Btg.

 

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.