Come si mangia in aereo

Anche il migliore chef non sarebbe in grado di prepararvi un buon pasto se siete seduti nella cabina di un aereo. Il limite però è solo del nostro organismo, secondo la scienza.

Difatti le nostre papille gustative in volo perdono di oltre il 30% la capacità di percepire il salato e altrettanto avviene per il dolce. Un’altra ragione è causata dal ricircolo continuo di aria che elimina l’umidità, per cui i cibi serviti si raffreddano troppo in fretta.

Se siete dunque a 10.000 metri di altezza non pretendete molto dall’offerta di cibi e bevande. Per quanto alcune compagnie si sforzino di investire in un servizio migliore, il corpo umano non è abituato a mangiare a quelle altitudini.

 

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.