I cinesi e il carbone

La Cina, che è il Paese al mondo che emette più gas serra derivati dal carbone, ha assunto l’impegno di fermare la crescita delle emissioni di anidride carbonica entro il 2030. Nel frattempo però il consumo del carbone in un anno è cresciuto del 17% rispetto a quanto previsto dal governo cinese: un aumento che supera le emissioni da combustibili fossili della Germania in un anno.

Secondo i nuovi dati contenuti in un annuario di statistiche energetiche realizzato da un’agenzia statistica cinese, l’utilizzo del carbone a partire dal 2000 è stato sottovalutato. Nel solo 2012 sono state consumate 600 milioni di tonnellate in più di quanto inizialmente previsto. Il taglio delle emissioni si fa quindi quanto mai urgente. Taglio che comporterà scelte difficili sia per quanti lavorano nelle miniere sia per quanto vivono nelle loro vicinanze.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.