Facebook, i video a 360 gradi

Il business su Internet viaggia a colpi di video. Le nuove tecnologie permettono un’immersione per l’utente e una indubbia spettacolarità impensabile fino a qualche anno fa. Basta una connessione internet o Android (per ora) e il gioco è fatto.

Facebook l’ha capito e ora l’azienda di Zuckerberg è pronta al nuovo grande investimento. A breve sarà possibile vedere anche su Facebook i video a 360 gradi. Per chi non lo sapesse ancora, basta collegarsi al canale YouTube e si potranno vedere decine di esempi (dai voli col deltaplano a spezzoni della saga di Star Wars, dai trailer di alcuni film ai documentari naturalistici. Questi video possono essere “navigati” tramite trascinamento del mouse o swipe su smarphone.

In pratica una stessa scena viene ripresa da più telecamere così che l’utente finale abbia la possibilità di osservare più angolazioni, a 360 gradi appunto. La sensazione di profondità e di immersione è così potente (fa effetto anche guardandoli su piccoli schermi, ma su uno più grande naturalmente c’è più gusto) da superare perfino gli effetti del 3D di alcuni film.

Naturalmente a Facebook non interessano solo i video delle grandi aziende o dei colossi cinematografici, ma la diffusione che avranno sul suo social gli esperimenti “domestici” degli utenti. Non è certamente una banalità realizzare un video a 360 gradi, ma le pagine web che offrono tutorial ed esempi sono un buon punto di partenza, sempre a patto di avere un minimo di dimestichezza con le tecnologie e un piccolo budget da investire in mezzi.

Secondo alcune statistiche, i video in generale sono oggetto di una crescita esponenziale e nel 2015 sono risultati tra i contenuti più pubblicati e apprezzati dagli utenti. Lontano quindi dal mondo “solo parole” o like, i social si stanno spostando sempre più, ed era forse prevedibile, verso contenuti multimediali a forte specializzazione tecnologica. Difficile resistere per gli utenti del terzo millennio a queste novità.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.